Come trovare i potenziali clienti? Segui alcuni consigli.

Individuare i clienti potenziali è tra le attività più importanti di ogni realtà aziendale. Ampliare i contatti nel database e lavorare sul rapporto con ciascuno di essi, ti aiuterà a raggiungere gli obiettivi di vendita prefissati.

L’individuazione dei clienti potenziali è un processo importante su cui ogni organizzazione aziendale si impegna ogni giorno. Tra contatti telefonici, email dirette, partecipazione ad eventi e ricerche social, esistono diversi canali che ci permetteranno di fare ricerche avanzate e trasformare un qualsiasi contatto in una vera e propria opportunità. 

ECCO LE FASI DA SEGUIRE

Ufficio vendite e marketing

I lead sono clienti potenziali a cui non abbiamo ancora attribuito una classificazione.

Possono provenire da attività di marketing oppure dagli agenti che si dedicano alla vendita.

Classificazione del potenziale cliente

Il personale di vendita o di marketing raccoglie informazioni ed approfondimenti utili per comprendere le potenzialità in merito al servizio o prodotto.

Conversione del potenziale cliente in opportunità

L’azienda sviluppa strategie utili a creare interesse sul cliente potenziale, trasformandolo in probabile opportunità di vendita.

Dall’opportunità al cliente effettivo

Le interazioni del team aziendale raggiungono lo scopo: la vendita diventa concreta, abbiamo un nuovo cliente!

Le attività di marketing avvicinano i potenziali clienti immaginando campagne personalizzate in base al target specifico. Attività ormai pervasiva nella vendita. L’interlocutore va ben studiato per essere attraenti ed efficaci quando lo contattiamo, sia attraverso gli strumenti digitali, sia attraverso quelli più tradizionali come la telefonata.

Per distinguersi ed avere il pieno controllo della situazione è bene seguire con attenzione alcuni consigli:

1. Scegli un CRM Customer Relationship Management

Per far convertire un potenziale in cliente acquisito bisognerà annotare tutte le iniziative svolte su di esso. Dall’ultima email inviata fino all’incontro ad un evento in cui abbiamo avuto modo di ricevere minuti preziosi della sua attenzione. Tutte le informazioni possono essere molto importanti.

2. Ricerca informazioni sul cliente potenziale

E’ la ricerca una fase importante del successo ed esistono piattaforme di business information che ti possono aiutare a raccogliere informazioni e report interessanti. Cercare di ottenere più informazioni possibili sul potenziale cliente sarà utile per avere un primo contatto davvero efficace.

3. Scegli il canale più adatto

Ogni persona ha un proprio canale preferito per ottenere la massima attenzione e quindi l’approccio va personalizzato al caso specifico. C’è chi ama un approccio tradizionale e alla vecchia maniera, chi preferisce l’email oppure una telefonata, chi riesce ad avere un buon dialogo nei canali social e chi offre la propria disponibilità ad una videochiamata. 

Come qualificare un cliente potenziale?

La profilazione è utile per qualificare ogni organizzazione aziendale.

Dobbiamo sempre porci alcune domande utili e necessarie:

  • il cliente potenziale corrisponde al profilo del mio cliente ideale?
  • mostra un interesse per questo prodotto o servizio?
  • ha potere decisionale e quindi voce in capitolo nell’eventuale trattativa?
  • si trova in un’area geografica idonea?
  • opera nel settore adatto per ciò che offro?
  • quali sono le dimensioni dell’azienda?
  • hanno budget disponibile per acquistare?
  • ciò che propongo è una priorità?

Per ottenere una conversione più immediata sarebbe opportuno studiare ed informarsi sui trend specifici del loro settore e mostrarsi nei fatti una persona coerente, affidabile ed onesta,  così da poter creare una relazione proficua ed avvincente.

Inviami un messaggio